CINECITTA’ OKKUPATA

 IL 4 LUGIO 2012 ABBIAMO OCCUPATO CINECITTA’

  • • CONTRO chi invoca la crisi, che non c’è (boom delle produzioni negli ultimi 20 anni), per giustificare il cemento speculativo che uccide e mortifica ogni forma d’arte.
  • CONTRO i licenziamenti, l’affitto e la vendita dei lavoratori. Questo posto magico perderà per sempre le idee, le competenze, le artigianalità, che non saranno più ereditabili e lasceranno spazio a un ritrovo turistico senza identità.
  • PER NOI, donne e uomini di Cinecittà, che amiamo questo lavoro e vorremmo vivesse dopo di noi.
  • PER TUTTI quelli che non ci sono, ma dicono di starci, che dichiarano la loro solidarietà e magari si dicono pure impegnati nel sociale. Questi signori, nei fatti, tutelano solo i loro interessi, garantiti da quei poteri forti che stanno imbarbarendo il nostro paese.
  • PER TUTTI quelli che sanno che il cinema non è solo una forma d’arte, ma un potente mezzo di emancipazione sociale, di crescita culturale, di avvicinamento tra popoli, di promozione di tutte le altre espressioni artistiche e che per fare tutto ciò servono idee, mani e amore, ma non cemento.
  • PER TUTTI quelli che, come noi, non credono alla rassegnazione, ma lottano ogni giorno. NOI e LORO siamo l’Italia vera, l’Italia migliore.
I LAVORATORI DI CINECITTA’
PER SOSTENERCI NELLA NOSTRA INIZIATIVA:
SOTTOSCRIZIONE SU CONTO CORRENTE
CODICE IBAN: IT52P0558403207000000000800
Destinatario: CARLO PAVONE per CINECITTA’ OCCUPATA
Causale: CINECITTA’ OCCUPATA